Torta di rose salata senza glutine e per diabetici

Un’altra ricetta sfiziosa che ci manda Ilaria Bertinelli, mamma di Gaia, a cui ha dedicato il libro “Uno chef per Gaia“.

Gaia infatti è celiaca e diabetica e Ilaria ha raccolto in un libro tutte le ricette più riuscite e amate dalla figlia, indicando anche la conta dei CHO, il calcolo dei carboidrati, fondamentale nella dieta dei diabetici.

Torta di rose salata no glutine

30 g CHO per 100 g.

Ingredienti per 8 persone

400 g di mozzarella per pizza o altro formaggio fondente

270 g di passata di pomodoro

250 g di acqua

200 g di farina Glutafin Select **

200 g di farina Preparato per pane Pedon Easyglut **

155 g di prosciutto cotto *

100 g di farina Fibrepan Farmo**

20 g di olio extra vergine di oliva

1 uovo

12 g di lievito di birra (mezzo cubetto)

8 g di sale

Preparazione

Preparare la pasta in una terrina o in un robot. Fare sciogliere il lievito nell’acqua, aggiungere le farine, l’uovo, l’olio, il sale e mescolare fino ad ottenere un impasto liscio e abbastanza sodo. Coprirlo con un canovaccio e lasciarlo lievitare in un luogo tiepido per circa un’ora.  Stendere l’impasto delle spessore di circa 0,5 cm formando un rettangolo piuttosto grande e stendervi sopra la passata di pomodoro, uno strato di mozzarella o un altro formaggio tagliato sottilmente ed infine le fette di prosciutto cotto. Arrotolate il rettangolo cercando di stringerlo bene per evitare che si formino dei vuoti al suo interno. Una volta ottenuto un lungo cilindro, tagliare delle fette dello spessore di circa 2 cm. Foderare una teglia circolare con carta forno ed adagiare i rotolini partendo dal centro a una distanza di circa 1 cm tra loro, in modo da formare una specie di fiore. Lasciare lievitare per altri 30 minuti.

Cuocere la torta in forno ventilato preriscaldato a 180° per circa 30 minuti e servirla tiepida.

Ilaria ci consiglia di usare la torta di rose anche come stuzzichino per aperitivi o feste di compleanno: basterà distanziare maggiormente le fette di rotolo per ottenere poi rose singole.

Scatenate la vostra fantasia inventando nuove farce per rendere sempre più golosa questa torta di rose!

copertina uno chef per gaia

Se vuoi saperne di più su Ilaria e il suo libro leggi l’intervista.

Puoi acquistare il libro di Ilaria qui, il ricavato dei diritti d’autore sarà devoluto all’AIC, Associazione Italiana Celiachia e all’AGD, Associazione Giovani Diabetici.

 

 

 

 

I due asterischi ** indicano un prodotto dietetico per celiaci inserito nel Registro nazionale degli alimenti e quindi erogabile, ossia acquistabile con il buono da parte dei celiaci.

L’asterisco singolo * indica un prodotto naturalmente privo di glutine, ma a rischio di contaminazione dovuta al processo di lavorazione e che quindi deve essere garantito dall’assenza di tracce dalla scritta in etichetta “senza glutine” oppure dal suo inserimento sul Prontuario degli alimenti dell’AIC.

 

 

scritto da

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *