Polpette di pesce e ricotta

Categorie: Secondi
Tags:
27 Ottobre 2014

polpette al sugoLe polpette sono un’arma segreta per far mangiare il pesce ai bimbi. In versione spinaci (la trovate qui) sono buonissime ma questa volta le abbiamo provate anche con un mix di pesce e ricotta e cotte nel sugo. Da leccarsi i baffi. Io continuo a non svelare ai miei figli l’ingrediente segreto di polpette così buone e loro continuano a buttar giù pesce come se fosse il piatto più buono che abbiano mai mangiato!

Ingredienti per 6 persone (22 polpette non troppo grandi)

400 grammi di pesce (merluzzo o nasello, ho usato del nasello congelato)
2 uova
3 cucchiai abbondanti di parmigiano grattugiato
50 grammi di ricotta fresca
pangrattato (tenetene da parte un piatto abbondante)
sale quanto basta

Un piccolo segreto: per ottenere delle polpette compatte tritate gli ingredienti con un robot da cucina, vengono davvero molto buone e non si disfano se le cuocete nel sugo. Se come me utilizzate del pesce congelato, tirate fuori dal congelatore il pesce dal mattino perché si scongeli per bene. Inserite tutti gli ingredienti tranne il pangrattato nel boccale e fate amalgamare l’impasto, incluso un pizzico di sale. Quando è sufficientemente compatto trasferite il pesce in una coppa e aggiungete il pangrattato, fino a quando non otterrete una consistenza tale da permettervi di formare delle polpette che non si sfaldino. Io ne uso una quantità più abbondante quando le preparo al sugo, meno quando le inforno per non farle seccare troppo. In questo caso le ho cotte nel sugo.

Una volta formate le vostre polpette avete due strade: se le cuocete nel sugo, vi consiglio di utilizzare un pizzico di pangrattato in più (non preoccupatevi,  non verranno dure, la polpetta deve prendere forma facilmente), e di disporle in padella con qualche cucchiaio di olio e una cipolla tritata. Fatele rosolare a fuoco non troppo alto, aggiungete un pizzico di noce moscata e per ultimo la passata di pomodoro e sale quanto basta. Dopodiché, abbassate la fiamma e fate cuocere per circa 30 minuti, avendo cura di girare di tanto in tanto. Oggi le ho preparate così ed erano squisite.

Per cuocerle in forno invece fatele un po’ più morbide utilizzando meno pangrattato e ripassatele in un misto di pangrattato e parmigiano prima di informare. In questo caso potete dare loro una forma più schiacciata, per farle assomigliare a piccoli hamburger. Un filo di olio sopra, un po’ di parmigiano ancora e in forno a 180 gradi per circa 20 minuti.

Buon appetito!

scritto da
Mamma, giornalista, amante della buona cucina. Meglio se bio e a km 0! Nel 2012 ha fondato Romagnamamma.it, il quotidiano online dedicato a mamma e papà di cui fa parte il progetto di Piccolo cuoco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *