Pasta al gratin besciamella e funghi

pasta al gratin Pasta al gratin funghi e besciamella: oltre a non conoscere età è adatta ai giorni di festa. Preparata così ha avuto grande successo anche tra i più piccoli.

Ingredienti (per mezzo kg di pasta)

Per la besciamella:

1 litro di latte

100 grammi di burro

100 grammi di farina

sale quanto basta

un pizzico di noce moscata

Per completare la ricetta

½ chilo di pasta

100 grammi di funghi (anche secchi)

2 mozzarelle tagliate a dadini

un etto e ½ di parmigiano grattugiato

olio extravergine di oliva

Per preparare la besciamella

Riscaldate il latte in un pentolino. Mettete in un altro pentolino il burro e fatelo sciogliere, aggiungete la farina setacciata, facendo attenzione che non si formino grumi. Toglietelo dal fuoco e iniziate ad aggiungere il latte caldo, girando con cura. Rimettete sul fuoco a cuocere a fiamma molto bassa, prestando attenzione che non si attacchi, per altri 10-12 minuti, aggiungendo anche un pizzico di sale e un pizzico di noce moscata. Per questo piatto serve una besciamella non troppo densa.

Cuocete in padella con olio e cipolla i funghi.

Fate bollire l’acqua salata per la pasta. Calate il vostro mezzo chilo di pasta e fate cuocere fino a metà cottura. Scolatela e mettetela in un recipiente con un mestolo di besciamella, per non farla attaccare.  Sul fondo di una teglia rettangolare mettete dell’olio, pangrattato e un mestolo di besciamella. Aggiungete la pasta, le mozzarelle tagliate a dadini, i funghi e il parmigiano, distribuendo il condimento in modo omogeneo. Ultimate la ricetta ricoprendo tutto con besciamella, pane grattugiato e qualche pezzettino di burro. Infornate per 20 minuti a 180 gradi.

Buon appetito!

Lattanzi srlPer questa ricetta abbiamo usato i funghi porcini bio secchi dell’azienda Lattanzi di Novafeltria di Rimini

scritto da
Mamma, giornalista, amante della buona cucina. Meglio se bio e a km 0! Nel 2012 ha fondato Romagnamamma.it, il quotidiano online dedicato a mamma e papà di cui fa parte il progetto di Piccolo cuoco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *