Il pollo alla contadina: uno di quei piatti che il giorno dopo è più buono!

09 Febbraio 2014
di Margharet Evangeslisti
autrice de L’Artusi senza glutine

Questa ricetta è la n.263, il pollo alla contadina del nostro maestro Artusi. Ed è catalogabile nella categoria “la cena del giorno dopo”: ovvero il giorno dopo è più buona!

Prendete un pollo già pulito di circa kg 1,100/1,200, steccatelo con alcuni rametti di rosmarino e con uno spicchio d’aglio diviso in quattro o cinque pezzi. Mettetelo al fuoco con un burro o lardo e condite con sale e pepe. Quando sarà rosolato da tutte le parti, aggiungete pomodori …a pezzi, privi dei semi, e quando questi saranno disfatti, bagnatelo con brodo o acqua, coprite e lasciate cuocere lentamente per circa 40-45 minuti.
Rosolate a parte nell’olio, nel lardo o nel burro alcune patate crude tagliate a spicchi, a cottura ultimata lasciatele insaporire insieme al pollo. 
Servite in un bel piatto da portata.
Il pollo viene cotto intero in modo che i suoi succhi e il suo stesso grasso, rimangano al proprio interno, insaporendo la carne rendendo il tutto molto più gustoso. Se non avete tempo usate il pollo a pezzi.
scritto da

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *